Menu sport


MONINI TREVI-TRESTINA VOLLEY 0-3

 (21-25, 23-25, 20-25)

PROVA ECCELLENTE – Splendida giornata per il Trestina Volley che, nell’insidiosa trasferta di Trevi, riesce a vincere e convincere contro la Monini, sfornando un’altra prova eccellente frutto dell’ottimo lavoro svolto sia dal tecnico Giampaolo Rossi che dal suo vice Mauro Polenzani. E pensare che nello scacchiere tifernate mancavano all’appello alcune pedine importanti. Senza cambi né per i laterali e nemmeno per l’opposto, la compagine trestinese tiene botta e riesce comunque a trionfare, espugnando Trevi con un netto tris delle meraviglie che replica quello conquistato nel weekend precedente in Alto Tevere contro Perugia Andromeda.

PUNTO SU PUNTO ALL’ALBA DEL MATCH – Al settimo cielo Coach Giampaolo Rossi che, nel commentare la gara, ripercorre le fasi cruciali della partita. Riavvolgendo il nastro del film dell’incontro, tutto parte da un primo set nel quale ha regnato l’equilibrio. “All’avvio – conferma il timoniere del Trestina Volley – abbiamo giocato punto su punto. Un punto per noi e un punto per loro. Un inizio dunque molto equilibrato e una partita direi faticosa. Si è andati avanti così fino alla parte finale del set, quando la mia squadra è stata davvero molto brava ad allungare. Trevi ha infatti commesso qualche errore in più e noi siamo stati abili a concretizzare le occasioni favorevoli. Medesimo discorso al pronti e via del secondo set e cioè grande equilibrio fino al 10 pari. Subito dopo ci siamo trovati sotto per 18 a 12 punti e lì c’è stata la forza del gruppo. Un’incredibile reazione – spiega Giampaolo Rossi – e la grande voglia di voler recuperare il risultato. Siamo arrivati fino al 20 pari e, infine, l’ottima giocata di Gaia Guerri che ha chiuso il set in nostro favore”.

EGEMONIA TRESTINESE – “L’ultimo set è stato letteralmente dominato dal Trestina – rivela l’allenatore della squadra tifernate – con le ragazze che sono scese in campo tranquille e convinte dei propri mezzi. È stata dunque una vittoria netta e meritata, contro una squadra che aveva soli tre punti in meno di noi. Perciò non era facile scendere a Trevi e vincere tre set in questo modo, ma devo dire che già dagli allenamenti avevo visto le ragazze molto concentrate e con tanta voglia di fare. Si è compiuto il processo di maturazione di un organico che doveva conoscersi e amalgamarsi. All’inizio della stagione, c’è stata una rifondazione e quindi occorreva tempo per far sì che il gruppo riuscisse a capirsi ed unirsi. Basti pensare – aggiunge Coach Rossi – che nelle fasi di difficoltà della partita, non è più caduto un pallone. Inoltre, ci sono stati dei recuperi quasi miracolosi. Per di più, con questa vittoria, la seconda consecutiva, ci siamo avvicinati al nostro obiettivo stagionale, i play-off”.

PROSSIMO TURNO – “Ora bisognerà continuare così – afferma la guida tecnica del Trestina Volley, in vista di un altro turno tosto e da prendere con le molle – domenica prossima, alle ore 17, affronteremo il Ponte Valle Ceppi che, all’andata, ci ha battuto. È una squadra molto precisa in fase di ricezione, anche se sta attraverso un momento di difficoltà. Per questo sarà importante non abbassare la guardia. In un campionato come questo, ogni partita è un terno al lotto e  le partite possono sempre riservare delle sorprese. Classifica alla mano, con due vittorie di fila ti puoi ritrovare nelle prime posizioni, mentre con una o due sconfitte puoi uscire dalla zona play-off, perdendo diverse posizioni. Ho però delle sensazioni molto positive, tutta la squadra sta giocando bene e poi ci sono delle atlete che stanno migliorando partita dopo partita. Sto parlando di Sofia Paradisi e Giorgia Pazzi che, insieme ad altre compagne di squadre, stanno crescendo moltissimo. Credo poi di essere un tecnico molto fortunato perché può contare su tre palleggiatori di gran livello. Come mi comporterò in allenamento? Beh, con la squadra abbia fatto una scommessa. Per tre azioni consecutive non devono far cadere la palla a terra, altrimenti fanno i gradoni. È una fase dell’allenamento nel quale le ragazze prestano molta attenzione, anche perché – ci scherza su Giampaolo Rossi – nel caso raggiungano l’obiettivo abbiamo concordato che, a fare i gradoni, ci andiamo io e il mio vice Mauro Polenzani. E, ad essere sinceri, sono già due volte che vincono la scommessa…”.

A cura di Antonio Palazzetti



Commenti


Informazioni

Email redazione: info@altoteveresport.it

Spoletosport

Folignosport